Cos’è la sindrome da intestino irritabile?
Sindrome da intestino irritabile (SII) è un disturbo comune che incide su circa il 25% della popolazione ad un certo punto della loro vita. Questo disturbo ha molti nomi, inclusi colon nervoso, colon spastico, intestino spastico, colite mucosa o colite spastica.  Comunque, non dovrebbe essere confusa con altre malattie come colite ulcerosa o colite di Crohn.
La SII è una sindrome che include una serie di sintomi come il dolore il gonfiore che tendono a verificarsi contemporaneamente. Non è una malattia nel termine comune della parola (per esempio, non può essere presa o trasmessa da persona a persona come un raffreddore ne può essere curata con un’operazione o medicazione). Non è una minaccia per la vita.

Quali sono i sintomi della SII?
Le persone con la SII possono presentare costipazione, diarrea, o una combinazione - costipazione alcune volte e altre volte diarrea. In aggiunta, la SII può generare crampi, insistenza, or un un senso di gonfiore gassoso all’addome. Il muco, alcune volte visto nei movimenti intestinali, è anch’esso un sintomo della SII. Il sanguinamento rettale non è mai causato dalla SII, e ogni sanguinamento anale deve essere propriamente e rigorosamente controllato.

Cosa causa la SII?
La causa alla base di questo disordine è l’anormalità in cui i muscoli dell’intestino si contraggono. Questi muscoli, i quali formano lo strato più esterno dell’intestino, lavorano automaticamente per muovere la massa fecale lungo l’intestino verso il retto e fuori dall’ano. La SII è un disturbo della funzione dei muscoli intestinali. Anche quando i muscoli appaiono normali sotto un microscopio, potrebbero comunque non funzionare correttamente alcune volte, contraendosi  troppo violentemente o in maniera troppo debole, troppo velocemente o troppo piano.
Sebbene non ci sia un’ostruzione fisica, un paziente può percepire dei crampi o un blocco funzionale.

Quale ruolo gioca lo stress nella SII?
Lo stress emozionale può contribuire alla SII. Il cervello e l’intestino sono connessi strettamente da fibre di nervi che controllano il funzionamento automatico dei muscoli dell’intestino,  molte persone possono avvertire nausea o diarrea quando sono nervosi o in ansia. Visto che non possiamo controllare l’effetto dello stress sul nostro intestino, si può però  ridurre lo stress nelle nostre vite - ridurre tensioni lavorative o familiari, ecc - così da ridurre la SII.

Come posso dire che il problema sia la SII o qualcos’altro?
Per una diagnosi appropriata è necessaria una precisa storia medica e una visita da un specialista . Tra i diversi esami che si possono eseguire per escludere altre cause a questi disturbi possono essere una colonscopia e una valutazione psicologica. Questi esami possono escludere così altre malattie o condizioni -per esempio cancro, diverticoli, infiammazione degli intestini o depressione.

Come si cura la SII?
Semplicemente capendo che la SII non è una condizione pericolosa si può diminuire l’ ansia e lo stress, che spesso contribuiscono al problema. In alcuni individui, una consulenza psicologica può aiutare a ridurre lo stress e migliorare i sintomi della SII.
In altri, aumentare la dieta  quotidiana con più fibre potrebbe essere sufficiente per alleviare i sintomi. Aggiungendo le fibre alla dieta potrebbe diminuire o addirittura far scomparire i crampi, agevolando così il passaggio delle feci nell’intestino e assorbire l’eccesso di acqua così da prevenire la diarrea. Quando il sintomo maggiore è la costipazione, l’aggiunta di acqua nella dieta con fibre renderebbe le feci più morbide.
In alcuni casi, una dieta a base di fibre soltanto potrebbe non essere sufficiente. Il suo medico potrebbe prescriverle delle medicine che agiscono direttamente sui muscoli dell’intestino per aiutare a far tornare le contrazioni muscolari nella norme. Alcune persone ottengono maggiore sollievo con una medicina rispetto ad un’altra. Quindi, il tuo medico può raccomandarti di cambiare medicine per migliorare i sintomi.

Ci sono alcuni cibi da evitare?
A volte, la caffeina, i derivati del latte o l’alcool possono peggiorare i sintomi della SII. Il tuo medico potrebbe consigliarti di evitare i cibi contenenti caffeina, come il the, cioccolata, caffè etc etc, ed evitare di bere alcolici di qualsiasi genere.
Il tuo medico potrebbe consigliarti di evitare i latticini, come latte e formaggi, perche possono causare diarrea in alcune persone e costipazione in altre. Visto che i latticini sono un’importante risorsa di calcio e altri elementi nutritivi di cui il tuo corpo a bisogno, assicurati di ottenere li stessi elementi nei cibi con cui li sostituisci.
In aggiunta, i fumatori dovrebbero stare in guardia: i sintomi della SII sono aggravati dalla nicotina.

Quanto tempo impiega il trattamento per alleviare i sintomi?
Alleviare i sintomi della SII è solitamente un processo lento. Potrebbero volerci 6 mesi o più per avvertire i benefici. La pazienza è estremamente importante quando si cerca di risolvere questo problema.
La tendenza per l'intestino a rispondere allo stress sarà sempre presente. Con l’attenzione ad un’attenta dieta, un aumento di fibre nell’alimentazione , e in alcuni casi, l’uso di medicine appropriate, i sintomi della SII possono essere migliorati molto o addirittura eliminati. Sintomi lievi possono ritornare di tanto in tanto, ma raramente torneranno a essere più di un piccolo fastidio.

Può la SII portare a problemi più seri?
La SII non causa il cancro, sanguinamento o malattie infiammatorie dell’intestino, come le  coliti ulcerose. Oltre un lungo periodo, la SII può essere associata ma non essere la causa di diverticoli, “tasche” nella parete intestinale, la quale è una condizione benigna. Il trattamento della SII con agenti di massa aiuta a prevenire le diverticoli e altri problemi del colon.
SINDROME DA INTESTINO IRRITABILE
Biagio Ravo M.D. F.A.C.S. - F.I.C.S.

Dimplomate of American Board of Surgery
Specialista in Chirurgia Generale

Chirurgia Colo-Rettale - Proctologica
Chirurgia Laparoscopica - Endoscopica
Indietro - patologie
WYSIWYG Web Builder
Biagio Ravo  ·  All Rights reserved  ·